BIPV - Building Integrated Photovoltaic

Tu sei qui

Casa unifamiliare a Lasa

Sistema architettonico: 
Dispositivo esterno
Destinazione d'uso: 
residenziale
Anno di costruzione sistema BIPV: 
Da 2005 fino 2012
Fonte: 
Eurac Research
Sistema BIPV inserito al centro della facciata principale dell’edificio (proprietario edificio)
Indirizzo: 
Via Venosta 70/a, Lasa (BZ), Italia

Nel 2007 il proprietario dell’edificio ha assegnato al geometra Coletti Renato il progetto dell’abitazione. I lavori di costruzione sono durati circa quattro anni. In seguito ad un’analisi di mercato, la fornitura dei moduli e la progettazione del sistema BIPV sono state affidate ad EnergyGlass Srl, la quale si è anche occupata della gestione delle pratiche relative agli incentivi governativi. Il proprietario stesso ha preso parte all’installazione dell’impianto, con l’aiuto di alcuni specialisti. Successivamente sono stati installati dei moduli aggiuntivi sul tetto dell’edificio per sopperire completamente al fabbisogno energetico della caldaia (proprietario edificio).

Integrazione estetica

Il sistema fotovoltaico è integrato in un edificio residenziale a due piani situato in un piccolo paese della Val Venosta, lungo il fiume Adige. È costituito da moduli di vetro semitrasparenti integrati nel parapetto dei balconi del primo piano. I moduli rappresentano una barriera a protezione delle ampie finestre della facciata principale, tuttavia non impediscono la vista del paesaggio dall’interno. La disposizione delle celle FV enfatizza lo sviluppo in orizzontale dell’edificio. Grazie ad un raffinato design, il sistema BIPV combina la produzione di energia con la qualità estetica.

Integrazione energetica

Il sistema BIPV è stato progettato per produrre circa 800 kWh elettrici all’anno. L’energia fornita, sommata a quella prodotta da un ulteriore impianto fotovoltaico installato sul tetto (1 kWp), è trasmessa ad un PV-Heater (REFUsol), utilizzato per la produzione di acqua calda sanitaria attraverso una serpentina riscaldante nel serbatoio dell’acqua calda della casa. I due impianti fotovoltaici formano un sistema ad isola, in grado di soddisfare il fabbisogno termico dell’edificio (proprietario edificio).

Intergazione tecnologica

Il sistema BIPV è composto da 6 moduli frameless (EGM 84-90 ST), assemblati utilizzando vetro di sicurezza laminato (10 + 10 mm). Le celle fotovoltaiche sono disposte tra gli strati di vetro, distanziate tra loro di 2-5 cm, garantendo una trasparenza del 37-38%. I moduli sono collegati a diodi di bypass interni che non richiedono la suddivisione in sotto-moduli. Nella parte inferiore di ciascun modulo sono posizionate due scatole di giunzione. Il sistema di montaggio BIPV (Q railing Easy Glass Slim) non richiede fori perché il vetro laminato viene inserito in un binario metallico di 120 mm, garantendo inoltre il drenaggio dell’acqua.

Processo decisionale

Il proprietario dell’edificio ha deciso di integrare i moduli fotovoltaici nel parapetto dei balconi a costruzione pressoché ultimata, con il principale obiettivo di coprire il fabbisogno energetico della caldaia, precedentemente accostata ad una stufa a pellet. Inoltre, egli desiderava collocare un elemento ombreggiante semitrasparente per coprire parzialmente le ampie finestre. Dopo aver preso inizialmente in considerazione una soluzione in vetro satinato o serigrafato, ha trovato spunto per la soluzione BIPV finale visitando una fiera di prodotti fotovoltaici, dove ha potuto confrontare le diverse tipologie di vetro solare, trovando la più adatta (proprietario edificio).

Lesson learnt

Prima di decidere per l’integrazione della tecnologia fotovoltaica nel parapetto vetrato, il proprietario dell’edificio ha effettuato una dettagliata analisi. Confrontando da un punto di vista economico la vetrata fotovoltaica con la possibilità di inserire vetro satinato o serigrafato, la prima è risultata essere una soluzione competitiva. Inoltre, esteticamente era possibile riprodurre quasi lo stesso motivo a righe. Questo ha portato alla scelta dell’opzione fotovoltaica (proprietario edificio). La ridotta produzione di energia elettrica e la mancanza sul mercato di un’idonea soluzione di accumulo hanno indotto il proprietario, nel 2012, a collegare l’impianto fotovoltaico alla caldaia, sfruttando diversamente l’energia prodotta. Il livello di innovazione raggiunto oggi dal settore fotovoltaico ha consentito al proprietario di pensare ad altre possibili soluzioni, come ad esempio l’utilizzo di un inverter con integrato un sistema di accumulo dell’elettricità prodotta (proprietario edificio). Questo tipo di valutazioni sono dimostrazione di come l’aspetto dell’integrazione energetica stia acquisendo sempre maggiore importanza in campo BIPV.

Dati

DATI EDIFICIO

Tipologia progetto: 
Nuova costruzione
Destinazione d'uso: 
Residenziale
Sistema di integrazione: 
Dispositivo esterno semi-trasparente

DATI SISTEMA BIPV

Tipologia moduli: 
Moduli custom
Tecnologia FV: 
Silicio monocristallino
Potenza nominale [kWp]: 
1,3
Dimensione sistema [m²]: 
13
Dimensioni moduli [mm]: 
1120 x 1905, 1120 x 2005
Orientamento: 
Sud
Inclinazione [°]: 
90

COSTI SISTEMA BIPV

Costo totale [€]: 
5992
€/m²: 
461
€/kWp: 
4609

DATI PRODUTTORE

Produttore: 
EnergyGlass Srl
Indirizzo: 
Via Domea 79, Cantù (CO), Italia
Contatto: 
+39 035 0510171

Map

Via Venosta 70/a, Lasa (BZ), Italia

Invia i tuoi casi studio e prodotti

  1. Login / Registrati sulla nostra piattaforma
  2. Riempi il modulo tecnico
  3. Attendi la revisione del Team Eurac
  4. I tuoi contenuti sono pubblicati online